Test inglese

Volete mettere alla prova il vostro livello di conoscenza dell’inglese, effettuando delle prove specifiche sulle singole materie, in modo da comprendere gli argomenti sui quali siete più esperti e quelli che, invece, richiedono ancora un po’ di approfondimento da parte vostra? Allora fate il test inglese! Tali test sono presenti su molti siti Internet delle principali scuole di lingue in Italia, alcune delle quali offrono ai propri studenti anche la possibilità di seguire le lezioni online e effettuare al termine del programma un test inglese di valutazione, il quale viene corretto dall’insegnante che attribuisce un punteggio in base a ogni risposta e, in tal modo, può valutare il livello di preparazione dello studente e decidere se promuoverlo o meno.

I test inglese possono essere svolti comodamente da casa e, qualora si avesse l’esigenza di accedere al computer e non si avesse a casa, ci si può recare presso un luogo ove i pc sono a disposizione delle persone oppure recandosi presso la scuola di lingue. Chiedendo la possibilità di svolgere il test inglese le persone verranno fatte accomodare in una saletta ove sono presenti i computer e, dopo aver fatto l’accesso, dovranno rispondere alle domande, alcune delle quali riguardano la grammatica, altre la comprensione di un brano e altre ancora il completamento di alcune frasi. Nel caso in cui la persona superasse un certo punteggio potrà accedere ai corsi di inglese di medio o alto livello mentre, nel caso in cui fosse al di sotto della soglia, allora le sarà consigliato di partire dal livello base, in modo da acquisire una conoscenza approfondita della lingua partendo dal principi e senza rischiare di rimanere indietro con il programma rispetto alle altre persone che frequentano il corso.

In guardia dai nostri amici felini: rischio tubercolosi?

Questa notizia ha fatto e farà storcere il naso a molti: secondo uno studio, sembrerebbe che i nostri amici gatti possano trasmettere la tubercolosi all’uomo. Già tempo fa si era parlato di questo rischio, ma oggi, purtroppo, arriva la conferma scientifica, testimoniata da due casi proprio nel Regno Unito. Si parla della primissima infezione vittima di sospetti di tubercolosi che i gatti potrebbero trasmettere all’essere umano. Già nel 2013, la Public Health England aveva riscontrato 2 casi di tubercolosi nell’Hampshire e nel Berkshire. Entrambi i soggetti sono stati sottoposti ad una cura di antibiotici e sembra che abbiano risposto secondo le aspettative, ma ciò che allarma gli amanti dei gatti di tutto il mondo è proprio il rischio di contagio. Ma come è possibile che un gatto sia veicolo di tubercolosi per l’essere umano? È stato effettuato un test su dei cuccioli di gattini domestici, test che avrebbe riscontrato ben 9 casi di tubercolosi e su 39 esseri umani testati due sarebbero rimasti vittime del contagio. La tubercolosi è una malattia che colpisce principalmente i polmoni e che toglie la vita a quasi la metà dei soggetti che la contraggono, nel caso in cui non venisse trattata. I sintomi di questa malattia sono la febbre, la mancanza di appetito, la spossatezza fisica, sudorazione e tosse persistente. È vero che i casi di contagio, ad oggi, sono molto pochi, se calcolati su scala mondiale, ma è sempre meglio non sottovalutare il problema e fare i dovuti controlli, nel caso in cui dovessero insorgere i sintomi tipici della tubercolosi.

Progettazione automotive

Progettazione automotive

Quando si parla di progettazione automotive si fa riferimento a quel settore industriale che si occupa dello studio, della pianificazione e della realizzazione di tutti quei prodotti che riguardano l’alta tecnologia per quanto riguarda la produzione di veicoli e, più in generale di mezzi di trasporto. Ad essere presenti in questo ambito vi è un gran numero di imprese, le quali si occupano di progettazione automotive. Queste aziende sono specializzate soprattutto nella produzione della componentistica delle industrie e nella pianificazioni di tutte le componenti, elettroniche ed elettriche, sia per quanto riguarda l’ambito militare che per quanto riguarda l’ambito civile. Vediamo adesso quali sono i prodotti più importanti della progettazione automotive: i sistemi Start & Stop, una tecnologia molto all’avanguardia che porta ad un netto risparmio in carburante e che è presente in varie versioni come, per esempio, quella lineare per la connessione e quella con la connessione integrata. La presenza di un settore come quello della progettazione automotive è davvero fondamentale e sono molte le aziende che se ne occupano e che garantiscono la propria professionalità e la propria preparazione grazie all’esperienza maturata con il passare del tempo. Parliamo quindi di un settore che funziona, grazie al continuo investimento delle aziende, che sono alla ricerca costante di metodi e prodotti nuovi e all’avanguardia, a scapito anche della messa a punto di soluzioni sempre più semplici e soprattutto innovative. Chi lavora alla progettazione automotive sono persone molto competenti e soprattutto qualificate e che puntano sempre al massimo delle prestazioni, per soddisfare sempre le richieste dei propri clienti.

 

Barzellette per bambini

Se state cercando delle barzellette per bambini, un sito web che vogliamo consigliarvi è www.cleodoro.it. Al suo interno potrete trovare tante barzellette, di vario genere, ma non solo! Far ridere i bambini è molto semplice, ma occorre sempre farlo con classe e ovviamente senza cadere nel volgare, missione che al giorno d’oggi non sembra più essere così semplice, visto e considerato il fatto che molto spesso, per ridere, sembra che non debbano mancare parole e frasi colorite e che ricadono, appunto, nel volgare. Abbiamo deciso di regalarvi una di quelle barzellette per bambini, che fa ridere e che non contiene termini volgari, né coloriti: “Il bambino: papà, papà, è vero che io sono tanto piccolo? E il padre: no no, figliolo, ma sotto quale mobile ti sei cacciato”. Ecco una di quelle barzellette per bambini che è semplice e non contiene battute volgari. Per far ridere un bambino non serve nominare la “cacca” o il maiale, basta trovare le parole giuste, che i bambini possano comprendere. In genere, le barzellette per bambini non fanno tanto ridere gli adulti e in genere “i grandi”, ma questo non è importante, perché è il bambino a dover capire la barzelletta e ciò che fa ridere un bambino può far ridere, come non, un adulto. Barzellette come “Ieri era la festa della maestra e allora le ho portato una mela e lei per ringraziarmi mi ha dato un bacio. Oggi le ho portato una grossa anguria…ma lei non ha capito” non vanno bene e i bambini non possono capirla. I bambini devono poter ridere con la semplicità e la spensieratezza di temi consoni alla loro età.

Diventare guida turistica

diventare guida turisticaPer quanto possa essere davvero difficile crederlo, nel caso in cui non si dovesse essere interessati a questo tipo di professione, sono davvero molte le persone che ad un certo punto della propria vita si rendono conto di voler diventare guida turistica. Per poter svolgere questo tipo di professione è sicuramente necessario possedere dei prerequisiti specifici, ma questi prerequisiti, nel caso in cui li si posseggano, sono del tutto inutili se non vi è alla base una grandissima professione per la cultura che appartiene ai vari paesi e alle varie città del mondo.

Per diventare guida turistica bisogna essere consapevoli del fatto che è assolutamente necessario viaggiare, spostarsi ed essere a disposizione di chi di dovere nel caso in cui si venisse chiamati per guidare una visita o un viaggio. Potete trovare più informazioni sul portale diventare.net, portale dedicato a tutte le professioni.

Inoltre vi sono però tipologie di guida turistica, e le due principali sono la figura della guida turistica che viaggia, quindi che è in continuo movimento e che si sposta sempre, e la guida turistica che invece svolge la propria professione nella propria città di residenza. La scelta dipende da tanti fattori, tra i quali le offerte di lavoro e la propria predisposizione e i propri desideri. Sicuramente una guida turistica deve conoscere bene una o più lingue straniere, perché capita tutti i giorni che vi siano turisti stranieri che richiedono di essere guidati alla scoperta di un luogo o di una mostra. Per questo se tu vuoi diventare guida turistica devi iniziare sicuramente studiando delle lingue straniere, quelle che più ti piacciono, ma considerando anche quelle che sono le lingue più parlate e richieste.

Imparare l’inglese si può!!

Se quando andavate a scuola da bambini non vi piaceva proprio studiare inglese durante il weekend e il vostro tempo libero, quando avreste invece preferito divertirvi con i vostri amici e, adesso che siete cresciuti, rimpiangete di non esservi interessati maggiormente alla conoscenza della lingua in questione, in quanto avete scoperto la sua importanza sul lavoro o anche semplicemente per viaggiare per il mondo, non è mai troppo tardi per rimediare.

E’ possibile studiare inglese, anche partendo dalle basi, semplicemente rivolgendosi a uno dei tanti centri formativi presenti nella nostra penisola, con differenti moduli strutturati al fine di consentire, sia a coloro che sono principianti della lingua sia a chi, invece, possiede già talune nozioni a livello scritto e orale, di seguire il percorso più in linea con le singole esigenze. Tali percorsi di formazione, infatti, sono rivolti a tutte le fasce di età e tutti coloro che desiderano apprendere l’inglese, sia a livello elementare che avanzato, potranno seguire un percorso ad hoc per raggiungere il proprio obiettivo. Se non avete mai avuto la passione per le lingue straniere e per esigenze lavorative o di svago avete la necessità di studiare inglese, il percorso potrebbe rivelarsi piuttosto arduo: come per qualunque attività della vita quotidiana occorre sempre possedere un entusiasmo e la volontà di apprendere, altrimenti si rischierebbe solo di perdere il proprio tempo e denaro.Mentre fino ad alcuni anni orsono era difficile trovare dei corsi ben strutturati con lezioni tenute da insegnanti esperti e competenti, al giorno d’oggi sono sempre più numerosi i corsi che consentono di studiare inglese a tutti gli italiani, con sedi presenti in tutta Italia e con la possibilità di accedere a diversi moduli e interessanti agevolazioni, così da venire incontro agli italiani che hanno risentito, nel corso degli ultimi anni, della pesante crisi economica tutt’ora in atto. I disoccupati e gli inoccupati, infatti, possono rientrare nei pacchetti attivati da numerose regioni italiane, con finanziamenti a favore di coloro che desiderano seguire dei corsi di lingua o professionali per apprendere le basi di un mestiere, i quali arrivano a coprire in taluni casi fino al 100% dell’intero costo del corso.

Ditta di pulizie a Torino

Il mantenimento dell’ordine e della pulizia all’interno del proprio luogo di lavoro o di vita è una cosa davvero molto soggettiva. Si nasce ordinati o si nasce disordinati, mentre per quanto riguarda la pulizia il discorso è leggermente diverso. Se siete dei lavoratori a tempo pieno o comunque svolgete un qualsiasi tipo di attività che vi costringe a rimanere fuori di casa per tutto il giorno, possiamo immaginare che diventi difficile, una volta rientrati dopo una lunga giornata, avere la voglia o anche solo la forza di mettervi a pulire e riordinare la casa. Ma questo discorso non vale solo per le pulizie domestiche, ma anche per le pulizie degli uffici, dei condomini e via dicendo. Contattando una ditta di pulizie Torino non dovrete più preoccuparvi di questo problema. Scegliendo di rivolgervi ad una ditta di pulizie Torino, avrete tutta una serie di garanzie: una persona professionista che ha maturato una certa esperienza in questo tipo di settore, una persona fidata, che sa fare bene il suo lavoro e soprattutto che lo fa mettendoci un grande impegno e grande motivazione. A volte capita di non pensarci troppo, ma vivere in un luogo pulito e ordinato è davvero importante, e questo per tutta una serie di motivi motivi che conoscerete bene. Un luogo ordinato, per l’appunto, permette di mantenere più a lungo la concentrazione su ciò che si deve fare e che si sta facendo, e permette di farlo in uno stato più rilassato e sereno, senza dover pensare all’eventuale rischio di malattie o raffreddori vari.

Laura Chiatti e Marco Bocci presto sposi…molto presto!

Sito 18Che l’amore tra la bella Laura Chiatti e il bel Marco Bocci verrà presto coronato dalle nozze non è affatto una novità, quale è invece la data in cui questo accadrà: il 4 luglio 2014. un matrimonio che verrà celebrato nella Basilica di San Pietro, nella città di Perugia. Marco e Laura si amano ormai da tempo ed è quindi giunto il momento di diventare due sposini! I due giovani stanno attualmente frequentando il corso prematrimoniale nella chiesa di San Venanzo, sotto gli occhi a volte poco discreti della gente: 5 incontri, una volta alla settimana e il sabato sera altroché aperitivo…corso prematrimoniale, a partire dalle ore 21. La felicità della giovane coppia è alle stelle e i due piccioncini non vedono l’ora del grande giorno! A dare la notizia è Padre Martino Siciliani, il Priore della Basilica, che avrà l’onore di sposare i due Vips. Laura sognava di sposarsi nel mese di giugno, sul nascere dell’estate ma, ahinoi, tutte le date erano off limits ed è stato così che, alla proposta del Priore di sposarli il 4 luglio, la coppia ha accettato. La basilica nella quale esaudiranno il loro sogno d’amore è bella capiente: 600 posti, per uno scenario davvero suggestivo e che lascerà a bocca aperta i numerosi ospiti della coppia. Un organo, un violinista e una solista si impegneranno per rendere il momento tanto atteso da Marco e Laura unico e indimenticabile. Tanti auguri a Laura e Marco da parte di tutti noi! Alziamo i calici e urliamo: lunga vita all’amore!

Inglese per principianti

inglese per principianti

Il corso di inglese per principianti è rivolto a coloro che partono dal livello elementare di conoscenza della lingua e non possiedono alcuna base, se non quelle apprese durante il periodo scolastico che però, a causa dei numerosi impegni della vita quotidiana e con l’avanzare del tempo, sono andate sfumandosi.

Coloro che sono interessati a frequentare un corso di inglese per principianti possono rivolgersi presso le sedi delle scuole e delle agenzie formative presenti all’interno della propria città, le quali attivano ogni anno, a cadenza trimestrale, semestrale o annuale, numerosi percorsi rivolti sia a coloro che già possiedono i fondamenti della lingua sia a chi, invece, è completamente a digiuno dell’inglese e deve impararlo a partire dalle basi.

Il percorso formativo proposto dai corsi di inglese principianti parte dalla grammatica e dall’apprendimento delle fondamenta della lingua, ovvero gli articoli, i verbi, i termini di uso comune e la costruzione di frasi elementari. Passo dopo passo gli allievi avranno la possibilità di apprendere la lingua e imparare a colloquiare in inglese con i propri compagni, con l’opportunità, qualora desiderassero, di accedere poi al modulo successivo per imparare sempre più approfonditamente la lingua inglese.

Durante le lezioni di inglese per principianti a tutti gli allievi verranno insegnate le nozioni base della lingua, con l’opportunità di aumentare gradualmente le proprie conoscenze sia per quanto concerne la parte scritta che parlata, con lezioni strutturate in modo da agevolare sia l’ascolto che la sintassi, la grammatica, la scrittura e la conversazione.

Per quanto concerne l’aspetto economico, i corsi di inglese per principianti hanno costi diversi a seconda di numerosi fattori, quali in primis la singola scuola o agenzia che attiva le lezioni, il suo prestigio, unito a quello dei docenti che tengono le lezioni e all’ opportunità di svolgere un esame finale al termine del corso per acquisire una certificazione di conoscenza della lingua.

Imparare l’inglese non è solo utile a fini scolastici e lavorativi, ma consente anche di viaggiare per il mondo, dal momento che tale lingua è tutt’ ora quella più parlata nei diversi angoli del globo e, se non si possiedono almeno le conoscenze elementari dell’idioma, si potrebbero presentare importanti problemi a interagire e conversare con gli abitanti delle diverse nazioni, sia europee che extracomunitarie.

Csa Napoli

Csa è l’acronimo di Centro Studi Amministrativi, che in seguito è diventato Usp, ovvero l’Ufficio Scolastico Provinciale. Sul portale http://www.csa.napoli.bdp.it/ potrete trovare tutte le informazioni sulle istituzioni scolastiche pubbliche, paritari e non. Sarà possibile inoltre aggiornarsi sulle attività didattiche offerte ai grandi e piccini. E’ nato per agevolare l’utilizzo di alcuni servizi offerti ai cittadini. Di seguito i vari indirizzi per contattare la Csa Napoli: presso il Centro Servizi Amministrativi di Napoli, con Sede centrale e Ufficio Relazioni con il Pubblico in Via Ponte della Maddalena 55, 80142 Napoli, Telefono 081/557611 e al numero di fax 081/5576556. Di seguito gli orari di ricevimento degli uffici Csa Napoli, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore12.30 e dalle 13.30 alle 14.30. Potete anche mandare una mail all’indirizzo csa.na@istruzione.it – usp.na@istruzione.it o visitare il sito web http://www.csa.napoli.bdp.it/. Come potete facilmente notare, il personale del Csa  di Napoli è sempre a completa disposizione dei propri clienti, reperibile in orari piuttosto comodi e accessibili. Che preferiate recarvi presso la sede centrale degli Uffici aperti al pubblico, o che preferiate mandare una e mail o fare una telefonata troverete sempre molto semplice entrare in contatto con il Csa di Napoli.